NUOVAMENTE  

  SU QUESTI  

 SCHERNI 

PER CONTO DI D.I.O.

Con D.I.O. “Deificazione Individuale Oggi” facile e pronta in 5 minuti
puoi essere… tu Dio di te stesso
e avere…
tutto ciò che vuoi.

Lettura drammatizzata filosofica demenziale
per 2 voci e pianoforte.

Scritta, diretta e interpretata da Marco Testa nei panni di Santo De Santis.
Altro interprete: la valente attrice Claudia Appiano, nei panni di Sempronia.
Al pianoforte, il Maestro Emanuele Francesconi con brani da lui composti.
Illustrazioni e aiuto regia: Perla Giraudo, abile in penne, matite e quant’altro.

Brevemente 

PER CONTO DI D.I.O. è un irrisione a tratti amara e demenziale che evidenzia le criticità moderne in merito al concetto che passa “che tutti possono tutto a prescindere” pur senza valore alcuno, a una scienza olistica da supermercato “pronta in cinque minuti” dei vari guru di turno, alla “rete” che vede lungo e tutto. La protagonista, la signora Sempronia è un Fantozzi moderno al femminile, una sorta di versione in gonnella di “un uomo senza qualità”. La signora Sempronia, un po’ come Fantozzi c’è un po’ in tutti noi, sicuramente in molti. L’altro protagonista, Santo De Santis è un gran figlio di imbonitore che la chiama da un Call Center per venderle un programma di formazione personale, su misura per lei, per conto di D.I.O.

P.S. In realtà lo spettacolo lo farete voi, pubblico che assiste. La telefonata (pur “spettacolo” essa stessa) consideriamola pure la classica rottura di BIP, di belle attese che cominci lo spettacolo finale. Finale vostro che darete a storia, se volete, qui sotto nei commenti.

Che sarà di Sempronia?

Dite, dunque! Scrivete vostre ipotesi nei commenti. Siate voi: sadici, buoni, demenziali o che volete.
Siate: Evento Divento Spettacolo. Ma… ovviamente, prima, guardatelo.

P.S.P.S. Si avverte che ogni vostro commento potrà essere utilizzato per eventuali sviluppi creativi futuri.

  NUOVA DATA 

13 aprile 2019 alle ore 21,30, presso:
Live Club SONORIA
Via Pietracqua 9, Torino

Ingresso Libero

 

Date precedenti:

Il 19 gennaio 2019, presso Arte Associazione Culturale Artisti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

39 thoughts on “Per conto di dio

    • Si avverte la Sig.ra Sempronia che il “sistema” non accetta chiamate in entrata, solo in uscita. L’uscita è da quella parte, insomma! Vadi, vadi…

    • Forse è meglio che tutte le domeniche a Messa, pregando cielo che qualcosa si aggiusti.

  1. La signora sempronia a che fare con i miei tweet e non ho capito bene come funziona la tua foto. Magari ci sono anche io ma non ci credo proprio.

    • Vittima del T9? Nel caso, complimenti al dio tecnologico che ti è stato di sostegno, ha fatto pure la rima nel commento. AHAH

  2. Sempronia si ritroverà abbandonata a sé stessa di fronte alla lavatrice con mille selfie alle bollicine e ai panni colorati

  3. Sempronia alla fine deciderà di dedicarsi alla creazione di cosrsi specializzati e qualificati sull’uso della lavatrice.

    • Con esperimenti di capi mescolati insieme, d’ogni tessuto, di tutti i colori. Chissà che ne viene, nemmeno lei lo sa bene. Ma usar la lavatrice è un arte, quindi…

  4. Sempronia finisce di rassettare casa, prepara uno zaino veloce e decide di lasciare tutti, marito figli, lavoro. Per andare alla ricerca della sua VERA SE. Prende il primo treno disponibile senza guardare la destinazione e libera ormai da ogni freno si lancia allavventura

    • Il treno la porta a Disneyland. Dove tutto è finto, plastico, immaginario. E al tempo verosimile, emozionante per cuor bambino, possibile. Solo che Disneyland, quando arriva lei, è chiuso. Ma è giusto forse così, Sempronia ha da fare un bel po’ di gavetta, prima. Nel frattempo, marito e figli hanno preso per quattro soldi e un po’ di vitto e alloggio una profuga priva di tutto, che per lei è già un sogno questo. Poi la profuga apre gli occhi.

  5. Sempronia va in campagna ad allevare galline, fotografa e scrive poesie sul giornale locale e la sera va al dancing..

    • ahahah )) “… con ‘sta pioggia e con ‘sto vento, chi è che bussa a ‘sto convento?” chiese il parroco preposto.

  6. La signora Sempronia si ritroverà a far spesso e volentieri (seppur non di sua volontà) visita al reparto psichiatrico dell’ospedale del suo paesotto…
    Forse raccontare in giro, con insistenza e fomento, di aver ricevuto la chiamata da parte di Dio non è stata una buonissima idea.

    • Quando si vede Luce si può apparir stralunati, inclini all’abbaglio, “pazzi” ai più. Ma tanto oramai Sempronia, forse, non è più animal da cortile.

  7. Sempronia si fa furba! Segue un corso intensivo (del c…o) di tecniche motivazionali, si intorta Santo de Santis, fa carriera e diventa l’ammistratrice delegata di D.I.O. Come dire…il riscatto fantozziano al cineforum aziendale!

  8. Sempronia.. chiama i giornalisti, e dopo aver raccontato i fatti, viene arrestata e condannata a pagare una somma per procurato allarme!

  9. La signora Sempronia deciderà di mollare tutto e tutti e spassarsela in Messico dove può trovare una nuova dimensione.

    • Sì. E magari si fa pure una cultura in merito ai funghi. Le dimensioni diverse saran più di una mi sa 🙂

  10. Sempronia riesce faticosamente a recuperare il numero personale di Santo, gli comunica di aver scelto la carriera politica. Vuole ribaltare la democrazia liberale!
    Paolo

  11. Sempronia cambierà vita… Lascerà figli e marito, lascerà loro le lavatrici da fare… È finalmente libera volerà per la libertà, scoprendo un’altra sua passione

    • Oooh là! Se non altro trova un buon lavoro, piani alti a lei vicino, pur essendo a tempo… certamente determinato.

    • Volando così magistralmente, da dio, da non confondersi… con volo suo finale, d’addio.

Rispondi a Matt t0 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>